Tributo ai Nomadi

Atomika Tributo ai Nomadi

Una tribute band (dall'inglese tribute, "tributo", "omaggio") è un gruppo musicale creato con l'intento esplicito di riproporre (di solito dal vivo) brani di un complesso o di un artista famoso del passato (o anche del presente in alcuni casi) nel nostro caso Tributo ai Nomadi, talvolta arrivando al punto di imitare tale artista nell'aspetto, nell'equipaggiamento, e così via. Le tribute band non ripropongono necessariamente brani di artisti del passato o non in vita poiché il termine è stato convenzionalmente esteso anche ad artisti del presente molto spesso ancora in attività. Il nostro Tributo ai Nomadi copre la loro carriera dal 63 ad oggi, Augusto, Danilo e Francesco passando per Cristiano e aspettando il nuovo cd di Yuri.

Il caso più semplice e più diffuso di tribute band è quello di un gruppo che si esibisce esclusivamente in cover di brani dell'artista di riferimento, i Nomadi per l’appunto. Una tribute band deve imitare altri aspetti visivi o sonori del gruppo originale. Il caso estremo di tribute band è rappresentato da quei gruppi che si ripropongono esplicitamente di fornire al pubblico un'esperienza visiva e sonora idealmente indistinguibile da quella vissuta dal pubblico dei concerti originali, di cui si cerca quindi di riprodurre ogni dettaglio (scenografie, costumi, attrezzature e strumenti). Noi ci siamo concentrati sulle sonorità della band, investendo personalmente in strumentazione adatta al genere affinchè si possa distinguere chiaramente il genere a cui ci riferiamo. Il cuore pulsante di ogni band sta nella sezione ritmica dove troviamo Manuel con una batteria Drum Sound, al basso Elisa col basso che ha distinto i Nomadi dal 92 al 98. Altro punto fondamentale dei Nomadi in live è l’organo hammond: impossibile da trasportare nei live per chi come noi si diverte a fare ciò, possiamo puntare sul campionamento del Nord C1.

In questo caso, un concerto di una tribute band potrebbe essere filologicamente accurato al punto di poter essere descritto come una imitazione di un concerto di un particolare tour del gruppo originale. Un esempio in questo senso sono i nomi scelti dalle tribute band, al di là della fedeltà al genere di musica praticato rispetto all'originale, sono solitamente varianti o giochi di parole basati sul nome del gruppo originale, oppure dei loro album o di loro canzoni, di solito quelli più celebri. Il nostro nome Atomika ad esempio deriva da Atomica Cinese, un brano di Guccini reso celebre proprio dai Nomadi.